Category Archives: Technology

12Feb/16

Consapevolezza, conoscenza e coraggio per una presenza sicura delle aziende nel mondo cyber

Il mondo digitale ha da subito costituito un’immensa risorsa per le aziende, da tutti i punti di vista, tanto che, sebbene molti degli aspetti che lo contraddistinguono, vengano “buttati nella mischia” indiscriminatamente (vedi foto) pare oggigiorno addirittura banale parlarne. Allo stesso tempo però il mondo cyber è una sfida che le aziende devono vincere per essere competitive e che si gioca nel terreno della sicurezza. E’ infatti necessario che tutto ciò che avviene online venga visto in modo pro-attivo almeno da due sostanziali prospettive: una, quella della ricerca di informazioni che possano ridurre il rischio di esposizione a situazioni potenzialmente critiche; l’altra, quella che mira a preservare le strutture preposte a garantire la sicurezza aziendale. Continue reading

02Dec/14

Social Media Intelligence: un nuovo spazio per la raccolta di informazioni rilevanti – by Alessandro Burato

L’utilizzo dei social media come strumento per monitorare gli aspetti più disparati è stato impiegato sin dalla loro comparsa sul panorama mondiale. Quando questa indagine migra dalla molteplicità di temi dei quali si può occupare per dirigersi verso un utilizzo puntuale in materia di sicurezza prende il nome di SOCMINT ossia SOCial Media INTelligence. Ambito di indagine sicuramente non nuovissimo ma di recente teorizzazione, la SOCMINT cerca ancora uno spazio all’interno del dibattito accademico per la sua collocazione nel più ampio spettro delle declinazioni dei processi di intelligence. Oltre a questo aspetto di pura disquisizione teorica, altre riflessioni si aprono sia sul piano metodologico che deontologico. Continue reading

02Oct/14

Code4HK.app sorveglianza di massa via smartphone – @gabrielebarni

Tra gli attivisti di Occupy Central a Hong Kong è stato inoculato uno spyware che sembra esser riuscito ad infettare un considerevole numero di smartphone android.
L’applicazione che lo contiene è Code4HK.app sviluppata con il preciso scopo di condurre operazioni di sorveglianza di massa tra i membri di Occupy Central.

Continue reading

23Sep/14
US Cyber

La Cyber Protection Brigade diventa operativa – by Gabriele Barni

Ad inizio di settembre  l’US ARMY ha attivato ufficialmente la “Cyber Protection Brigade” e annunciato l’arrivo di un potenziale intero nuovo ramo dedicato alle operazioni online.
La nuova “Cyber Protection Brigade” è composta da venti diversi team costituiti ciascuno da circa quaranta specialisti tra personale militare e consulenti civili. Tutti venti i team conduranno operazioni digitali difensive e di supporto strategico alle future operazioni dell’esercito US.

Continue reading

Schermata 09-2456912 alle 10.49.56

ITSTIME parteciperà alla giornata di studio relativa all’utilizzo dell’ICT per l’analisi, la gestione, la previsione, la prevenzione e il monitoraggio delle situazioni di rischio.

02Jun/07
CCTV Privacy

Surveillance people

Chiara Fonio (ITSTIME senior researcher) attended the Surveillance Summer Seminar hosted by the Surveillance Project at Queen’s University in Kingston, Ontario, Canada. The seminars were led by three faculty: David Lyon (Queen’s University , Canada ), Kevin Haggerty ( University of Alberta , Canada ) and Kirstie Ball (The Open University, UK ). The issue of surveillance was explored from a wide perspective through lectures, discussions, group sessions and film screenings. About 20 graduate students (PhD and MA candidates, but also Post Doctoral Fellows) of 9 different nationalities attended the excellent lectures and actively participated in the discussions. All the students were encouraged to write a 2 page research proposal and to share theoretical, methodological and ethical issues within their group. At the end of the week, each group (DNA, facilitated by David Lyon, RFID, facilitated by Kevin Haggerty and CCTV facilitated by Kirstie Ball) presented either collective goals or individual research projects. It was a stimulating, productive and intensive week. The seminars offered her the opportunity to meet (or reconnect) with excellent scholars who gave Chiara helpful suggestions, insights and feedback. Moreover, she met young scholars she would be more than happy to work with. Different academic backgrounds, along with the willingness to learn from each other, made the seminars a really unique experience. In particular, the week was filled with social networking with graduate students. Some of them are her area of study (CCTV) and they are planning an exclusively CCTV oriented conference for next year in London. Besides the event, during the seminar they discussed methodological issues and the proliferation of video surveillance in different countries (Canada, Mexico, UK and Italy). Overall, she was pleased with all the presentations, discussions and group activities. It was a privilege to work with surveillance studies scholars and she is hopeful for future collaboration

27Jan/07

La manomissione delle centraline di bordo – by Nicoletta Anzoino

È la tecnologia CAN bus e connette sensori e centraline implementando la tecnologia drive-by-wire . La tecnologia drive-by-wire si basa sul concetto di rimozione dei collegamenti meccanici fra i comandi dell’automobile e le parti che fisicamente eseguono questi comandi. In questo modo, al posto che azionare i freni o lo sterzo in modo meccanico, i comandi di sterzo e di frenatura vengono inviati ad una centralina che, dopo averli elaborati, li trasmette agli organi interessati.

Continue reading