01Jan/19

“Terror globalization” in New Year’s Eve: The Tokyo and Manchester attacks – by Maria Alvanou

New Year’s Eve was- as expected- a difficult time for security officials worldwide, trying to make sure that the festive celebrations would not be marred by a terror attack. Despite all efforts, two attacks, one in Japan and one in the UK took place and each of them is important for different reasons. Some first comments while the law enforcement research is ongoing are the following: Continue reading

14Dec/18

Twitter a 24 ore dall’attentato di Strasburgo – by Filippo Tansini

Twitter è diventato, quasi per definizione, la piattaforma social di immediata fruizione; per questa ragione utilizzato nella comunicazione di crisi al fine di raggiungere velocemente i cittadini in pericolo. È stata perciò condotta una analisi esplorativa dei messaggi pubblicati nelle prime 24 successive all’atto terroristico compiuto nella notte dell’11 dicembre a Strasburgo.  Continue reading

26Nov/18

Nuove Ricerche: Etnografie dell’Estremismo Politico – Ethnographies of political extremisms – by Barbara Lucini

Il panorama dell’estremismo politico sia nazionale sia internazionale[1], senza trascurare forme violente dei gruppi separatisti è vario e frammentato per quanto concerne i temi di interesse, per le modalità comunicative e narrative, nonché per i canali comunicativi prescelti. Continue reading

21Nov/18

Shalabi: terrorismo autonomo o diretto? Preparazione ideologica, operativa ed emotiva.  – By Gabriele Mori

Oggi, 21 novembre 2018, si è conclusa con successo l’operazione di Polizia su scala nazionale, Lupi del Deserto. A Milano è stato arrestato, per associazione terroristica e istigazione al terrorismo, l’egiziano Shalabi Issam Elsayed Elsayed Abouelamayem, mentre altri due egiziani, che avevano contatti con il primo, sono soggetti uno ad attività di rintraccio all’estero e l’altro a decreto di espulsione. I due sono noti solo per le iniziali: I.O.M.A. ed E.A.I.A.A.

Continue reading

28Oct/18

Terrorismo e Stato d’Eccezione – by Marco Boscariol

Un alto numero di studiosi, tra cui spicca Giorgio Agamben, ritiene che l’attuale scenario politico sia dominato da quello che molti definiscono il paradigma dello “stato d’eccezione”. Non pochi autori credono che lo stato d’eccezione giaccia fuori dall’ordine legale e che lo stato di diritto non sia applicabile nella cornice dell’eccezione, esattamente come sottolineato da molti rappresentanti sia dell’ex governo Bush che dell’ex governo Blair (ma anche da teorici del diritto come Bruce Ackerman, Cass Sunstein e Oren Gross). Continue reading

26Oct/18

Nuove ricerche: Indice di Resilienza Urbana per forme multiple di estremismo – Urban Resilience Index to Extremism Threats

Il progetto relativo all’Indice di Resilienza Urbana, promosso da ITSTIME e coordinato da Barbara Lucini, ha come scopo principale quello di esplorare, comprendere ed interpretare i possibili indicatori di vulnerabilità urbana o segnali deboli, che possono essere considerati il “contesto sociale” di azioni di forme multiple di estremismo. Continue reading