Tag Archives: Terrorist

12Apr/16

Younes Abaaoud in Europa? Cosa significa – by Alessandro Burato

Younes Abaaoud, quindicenne, fratello di Abdelhamid (osannato dalla propaganda del Daesh nonché mente e attentatore delle stragi di Parigi), sarebbe in viaggio verso l’Europa. La notizia, che ha allertato le agenzie di sicurezza di tutto il continente porta con sé almeno un paio di riflessioni, urgenti e necessarie. Continue reading

19Sep/14

18/09/2014: l’Australia arresta! – by Matteo Vergani

Il 18 settembre 2014 l’Australia si è svegliata con la notizia della più grande operazione anti-terrorismo mai condotta nel paese. Oltre 800 poliziotti hanno condotto una operazione sicronizzata all’alba in diversi quartieri di Sydney e in tre luoghi del Queensland (Brisbane, Logan e Underwood), al termine della quale 15 persone sono state arrestate a Syndey. Continue reading

06Jul/13
Protest Egypt

Le prove d’Egitto (che se non risolte torneranno a essere piaghe). – by Marco Lombardi

La questione egiziana mette tutto il mondo di fronte ad alcune prove cruciali dalla cui risposta dipenderà molto del nostro futuro, prima dell’Italia e poi dell’Europa: quella della democrazia irriformabile e del coraggio; quella del potere e della politica; quella del jihad combattente e del terrorismo; quella del mediterraneo fiammeggiante.

Continue reading

28Nov/07

Le nuove sfide del terrorismo metropolitano

Il primo volume di ITSTIME è in libreria. Il terrorismo urbano sembra essere una delle sfide più complesse da affrontare per la sicurezza nazionale. New York, Madrid e Londra restano impresse nella nostra memoria quali grandi città occidentali recentemente oggetto di attacchi terroristici e la scena mediatica degli ultimi decenni ci presenta oramai quotidianamente immagini di metropoli “a rischio”. Questo volume si propone di analizzare il fenomeno in termini di minaccia concreta e di possibile risposta da parte sia dei cittadini sia delle autorità competenti. Gli autori, attraverso approcci che vanno dalla sociologia alla psicologia, dal crisis management alla criminologia, si interrogano sulle pratiche apprese e sulle forme assunte dal terrorismo di matrice islamica. Delineando le minacce agli agglomerati urbani contemporanei, i contributi offrono spunti di riflessione che, oltre a inserirsi nel dibattito accademico, definiscono nuovi approcci strategici di intervento.

LINK : Terrorismo metropolitano

11Sep/07

Il Sesto Anniversario del Nine Eleven e il ritorno di Osama Bin Laden? – by Marco Lombardi

Come ci si poteva aspettare la campagna mediatica per il Sesto Anniversario del Nine Eleven è puntualmente cominciata: un trailer di annuncio del video prossimo proprio con Osama starring (trailer che viene diffuso dai media occidentali per la consueta pubblicità); il video di 26 minuti e 27 secondi intitolato “The Solution” per il 7 settembre e, ancora oggi 11 settembre, un nuovo regalo di Osama, che ci partecipa il testamento di uno dei kamikaze al WTC: tal Abi Masa’ab Walid al Shahri.

Continue reading

03Jul/07

Attacchi a Londra, Glasgow e Marib – by Marco Lombardi

Londra, Glasgow, Marib: gli ultimi giorni di giugno e i primi di luglio 2007 sono resi drammatici e tragici da alcuni attacchi terroristici sventati, riusciti parzialmente e riusciti come previsto. Che cosa sta accadendo? ITSTIME – Italian Team for Security, Terroristic Issues & Managing Emergencies, che in Università Cattolica studia il terrorismo, propone una lettura che sembra confermare le analisi condotte in questi anni.

Continue reading

02Apr/07

Left wing terrorist groups in European countries: a threat still alive – by Maria Alvanou

Fighting global terrorism is considered to be on the highest place in the agenda of the EU security decision makers and authority officials. European countries, especially after the Madrid and London attacks are struggling to prevent and thwart operations of this huge terror magnitude, sponsored by Al-Qaeda and its affiliates. Yet, it is not true that the security problem for EU countries emerges only from ‘outside inspiration’ and only from the Jihadi menace. In fact domestic, ‘traditional’ left wing terrorist groups do continue to pose a security threat.

Continue reading

27Feb/07

Symbolisms of basic islamic imagery in jihadi propaganda – by Maria Alvanou

The proverb “one picture is worth a thousand words” summarizes the importance of image in the field of communication. The tragic events of September 11, the attacks on Madrid and London highlighted the importance of understanding the ideology and methods of jihadi groups. There is a lack of information on modern imagery associated with political Islam, especially imagery produced by radical and violent extreme Muslim groups. These organizations have had a brief but prolific history in the production and distribution of visual propaganda, and have arguably created their own distinct genre of Internet-based Islamic imagery. Visual propaganda is more than a host for textual messages; it is an expressive medium which communicates ideas just even more effectively than writing. Jihadi imagery is a primary vehicle for the communication and diffusion of jihadi ideas, an essential tool utilized by radical terrorist organizations. Therefore, understanding how these images work, what ideas they convey, why they are employed and what responses they may elicit, is vital to the struggle against the influence of jihadi organizations and their violence. Below are examples of basic Islamic imagery and its symbolisms……..

Continue reading

27Jan/07

The right to compensation for victims of terrorist attacks in italian legislation – by Maria Alvanou

Since the ‘80s and onwards, the crime victim received particular attention in criminal policy and subsequently also in criminal legislation. This led to legislation protective regarding possible adverse impacts of criminal proceedings and supportive regarding compensation of material and immaterial losses caused. During the ‘70s, terrorism- then found mostly in the form of national, separatist and political terrorism- started to trouble European countries. The policy response was more or less restricted to tailoring police and criminal procedure laws to the new demands placed on law enforcement. It was only after the attack on the World Trade Center on 9/11 with its devastating consequences for civil society and the extreme toll on human lives, that more attention has been devoted to the question of how victims of terrorist attacks can be better accommodated. This process has been accelerated by the terrorist acts in Madrid in 2004 and London in 2005.

Continue reading

27Jan/07

La manomissione delle centraline di bordo – by Nicoletta Anzoino

È la tecnologia CAN bus e connette sensori e centraline implementando la tecnologia drive-by-wire . La tecnologia drive-by-wire si basa sul concetto di rimozione dei collegamenti meccanici fra i comandi dell’automobile e le parti che fisicamente eseguono questi comandi. In questo modo, al posto che azionare i freni o lo sterzo in modo meccanico, i comandi di sterzo e di frenatura vengono inviati ad una centralina che, dopo averli elaborati, li trasmette agli organi interessati.

Continue reading