08Sep/16
afd

Elezioni in Meclemburgo-Pomerania: le ragioni dietro “l’avanzata” del partito AfD – by Barbara Lucini

Meclemburgo-Pomerania è uno dei sedici Laender della Germania situato a Nord – Est del Paese con una vasta estensione geografica, ma una delle più basse densità abitative. La sua peculiarità è quella di includere nel suo territorio città come Stralsund e Wismar o le isole di Rügen o Hiddensee, tutte mete ad alta attrazione turistica (soprattutto per il turismo interno o dei Paesi nordici) e, vero soprattutto per Hiddensee, anche meta culturale per gli intellettuali mitteleuropei o per gli appassionati di questa cultura. Continue reading

28Jul/16
Lucini

“Ich bin Deutscher! Ich bin hier geboren!” Identità sconnesse e violenza estrema nelle ultime ondate di terrore in Germania – by Barbara Lucini

“Sono tedesco! Sono nato in Germania”: questa frase urlata in modo tanto rabbioso quanto difensivo da Ali David Sonboly dovrebbe diventare il simbolo delle violenze occorse in questi ultimi giorni in Germania, ma anche Francia e USA, così come potrebbe essere una valida quanto oramai sottovalutata risposta alla domanda Warum? Perché? Continue reading

27Jul/16
Monaco-21-400x243

Esperienza di rischio e comportamenti protettivi – by Davide Scotti

Il periodo feriale 2016 si è purtroppo caratterizzato per i numerosi episodi di sangue che sembrano mettere a rischio la possibilità di rilassarsi. Gli attentati sono in luoghi diversi e particolarmente comuni nella vita di ciascuno con la conseguenza che qualsiasi contesto può essere rischioso e quindi aumentare lo stress personale. La continua sensazione di pericolo, sempre e ovunque, condiziona il modo di percepire la realtà per cui un evento apparentemente banale può essere avvertito come estremamente pericoloso. Molti sono i falsi allarmi dopo le calamità e gli attentati. Continue reading

27Jul/16
Schermata 2016-07-27 alle 09.18.44

St. Etienne du Rouvray church attack in France: “Je suis Chretien” – by Maria Alvanou

On July 26th a new attack took place in France that IS took responsibility of. In the Catholic church of St. Etienne du Rouvray near Rouen, during mass, two armed Islamists entered and carried out their act of terror. They slit the throat of priest Fr. Jacques Hammel (who was 84 years old). As it was reported in the media, they made him kneel and filmed their deed, while nuns as well members of the congregation were held hostages. The whole event ended with the two perpetrators getting shot by French authorities. Continue reading

23Jul/16
munich-attack-04

July 22 shootings in Germany: The implications of a possible new Munich attack – by Maria Alvanou

July 22 was already a black day for Europe. It was in 2011 when Breivik assumed his deadly activity in Norway, showing to Europeans that terrorism activity today is not an Islamist privilege. Although current international security seems to focus in addressing global jihadi campaigns, there are other sources of threat, equally dangerous, that require attention. Five years later, July 22 is once again a black day for Europeans. Not long after Nice, we are shocked again due to death and injury from attacks that have taken place in Munich. Continue reading