Tag Archives: ISIS

22Jan/19

Jihad e Balcani, verso una nuova fase della minaccia – by Giovanni Giacalone

Lo scorso 13 gennaio le autorità serbe hanno arrestato in Sangiaccato il 21enne Armin Alibasic, legato ad ambiti salafiti e wahhabiti della zona di Novi Pazar e accusato di essersi attivato per organizzare un attentato contro il presidente russo Vladimir Putin, in visita a Belgrado lo scorso 17 gennaio assieme a una delegazione. Continue reading

01Jan/19

“Terror globalization” in New Year’s Eve: The Tokyo and Manchester attacks – by Maria Alvanou

New Year’s Eve was- as expected- a difficult time for security officials worldwide, trying to make sure that the festive celebrations would not be marred by a terror attack. Despite all efforts, two attacks, one in Japan and one in the UK took place and each of them is important for different reasons. Some first comments while the law enforcement research is ongoing are the following: Continue reading

14Dec/18

Twitter a 24 ore dall’attentato di Strasburgo – by Filippo Tansini

Twitter è diventato, quasi per definizione, la piattaforma social di immediata fruizione; per questa ragione utilizzato nella comunicazione di crisi al fine di raggiungere velocemente i cittadini in pericolo. È stata perciò condotta una analisi esplorativa dei messaggi pubblicati nelle prime 24 successive all’atto terroristico compiuto nella notte dell’11 dicembre a Strasburgo.  Continue reading

21Nov/18

Shalabi: terrorismo autonomo o diretto? Preparazione ideologica, operativa ed emotiva.  – By Gabriele Mori

Oggi, 21 novembre 2018, si è conclusa con successo l’operazione di Polizia su scala nazionale, Lupi del Deserto. A Milano è stato arrestato, per associazione terroristica e istigazione al terrorismo, l’egiziano Shalabi Issam Elsayed Elsayed Abouelamayem, mentre altri due egiziani, che avevano contatti con il primo, sono soggetti uno ad attività di rintraccio all’estero e l’altro a decreto di espulsione. I due sono noti solo per le iniziali: I.O.M.A. ed E.A.I.A.A.

Continue reading

12Aug/18

Verso un nuovo Stato Islamico? La recente riorganizzazione del “califfato” in tre direttrici – by Daniele Plebani

Alcune iniziative messe in atto da Stato Islamico nelle ultime settimane potrebbero indicare l’alba di una nuova fase per il gruppo terroristico. Tre episodi in particolare sembrano suggerire una riorganizzazione generale in atto nel “califfato”: Continue reading

30Jul/18

Terrorismo Biologico: strategia comunicativa o reale minaccia? – by Nicolò Spagna

Il gruppo autonomo Abdullah al-Faqeer ideologicamente affiliato al califfato ha iniziato la diffusione di materiale propagandistico su Telegram che persegue il filone narrativo del bio-terrorismo. Il video diffuso nell’ultima settimana invita i supporter del califfato in tutto il mondo a sostenere la jihad adottando una nuova arma: le epidemie. Continue reading

25Jul/18

Coordinated Terrorist Attacks in Canada? – by Angelo Raimondo

On the evening of July 22nd, 2018 a gunman identified as 29 year-old Faisal Hussein, opened fire targeting innocent civilians in a busy area known as Greektown on Danforth street in Toronto, Ontario. This incident left 13 injured and 3 dead, including the gunman. The following day, in Ottawa, a man identified as 24 year-old Jesse Mooney, was arrested on a busy Parliament Hill after an altercation with officials during the popular Changing of the Guard ceremony.   Continue reading

05Jun/18

Le aree urbane e suburbane a rischio di radicalizzazione nel milanese – by Andrea Foffano

Secondo i dati raccolti dall’ORIM (Osservatorio Regionale per l’Integrazione e la Multietnicità) e contenuti nel rapporto relativo all’anno 2016, in Lombardia vivrebbero circa 10 milioni di persone. Fra questi, circa 1.314.000 risulterebbero soggetti immigrati da paesi esteri. Fra questi, gli irregolari sarebbero stimati in circa 96.000 unità. Continue reading

31May/18

Daesh? Sarà forse “morto”. Ma certo è molto resiliente –  by Barbara Lucini

Il recente attentato occorso a Liegi qualche giorno fa (qui un approfondimento) rivendicato da Deash via Amaq, ma anche l’evocativo attacco con coltello sul treno in arrivo a Flensubg (Germania), riporta l’interesse per una domanda quanto mai essenziale per la sicurezza di tutti noi: quale è l’eredità di Daesh? Continue reading